closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

A queste condizioni amnistia impossibile

Carceri. Una norma generale piegata agli interessi di uno solo

Silvio Berlusconi in senato quando aveva l'uveite

Silvio Berlusconi in senato quando aveva l'uveite

È proprio un indecente teatrino, questo dell’agibilità politica di Berlusconi. L’ultima trovata è l’amnistia, per cui abbiamo anche una sponsorizzazione ministeriale che fa riflettere. La legge costituzionale del 1992 riformò l’articolo 79 sull’amnistia e l’indulto, prevedendo una maggioranza di due terzi dei componenti. All’avvio della stagione di tangentopoli fu un forte segnale contrario a clemenze facili e «politiche». Il percorso è impervio. Ma proprio per questo è singolare l’uscita dei ministri Cancellieri e Mauro. Sanno che una simile maggioranza di fatto non esiste nei numeri parlamentari. Sanno che il maggior partito che sostiene l’esecutivo è contrario. Sanno che Letta cerca...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi