closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Amnesty dietro le sbarre turche, prima udienza a dicembre

Turchia. Convalidati gli arresti di sei attivisti detenuti due settimane fa, tra loro la direttrice di Amnesty International. Intanto il governo estende di nuovo lo stato di emergenza e lavora alla sospensione dell'immunità per altri 29 parlamentari di opposizione

Un arresto durante una manifestazione in Turchia

Un arresto durante una manifestazione in Turchia

Le autorità giudiziarie del tribunale di Caglayan di Istanbul hanno convalidato l’arresto per sei dei dieci attivisti di organizzazioni per i diritti umani, tra cui Idil Eser, direttrice di Amnesty Turchia. Erano stati fermati dalla polizia due settimane fa sull’isola di Buyukada, poco lontana dal centro di Istanbul, durante un workshop dedicato all’internet security e organizzato da Amnesty stessa. Si aprono quindi le porte del carcere per Ozlem Dalkiran (Helsinki Citizens Assembly), Idil Eser, Gunal Kursun e Veli Acu (Human Rights Agenda Association) e per Ali Garawi e Peter Steudtner, i due cittadini stranieri docenti del workshop. Rilasciati con obbligo...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.