closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Amnesty accusa Mosca: 200 civili uccisi

Siria. «Crimini di guerra», dice l'organizzazione. L'associazione Airwars conta le vittime dei raid Usa: oltre 700. Nella polemica si infila anche la Turchia per screditare la Russia nel giorno in cui Lavrov accoglie a Mosca il leader dell'Hdp, opposizione a Erdogan

Le macerie della Siria

Le macerie della Siria

Una carneficina dietro l’altra: a chi ancora si chiede, con falsa ingenuità, perché i siriani sfidino la morte in mare pur di fuggire basta guardare le immagini che arrivano da Aleppo, Idlib, Hama, Homs. La Siria, cuore del Medio Oriente e suo riferimento culturale, colonna del movimento panarabista, è devastata: città in macerie, malnutrizione, tifo, economia al collasso. Resta poco dello splendore architettonico e culturale e del benessere economico. A pagarne le spese sono i civili, nel mirino di tutti gli attori della guerra globale siriana e poi lasciati ai margini quando c’è da disegnare il futuro del paese, lontani...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.