closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Economia

Amazon sotto inchiesta: «130 milioni evasi in Italia»

Capitalismo digitale. Procura di Milano e finanza indagano. La replica del colosso Usa: «Paghiamo le tasse». L’ex vicepresidente è il commissario al digitale Piacentini, scelto da Renzi: Emiliano attacca. Boccia (presidente commissione bilancio alla camera): "La risposta dell'azienda è un'offesa all'intelligenza del contribuente italiano"

Amazon ha contabilizzato i profitti in Italia in una filiale del Lussemburgo e ha evaso le tasse dal 2009 al 2014 per circa 130 milioni su un giro di affari di 2,5 miliardi di euro. È l'accusa su cui sta indagando la procura di Milano aperta più di un anno fa quando un manager della filiale lussemburghese del colosso mondiale del retail è stato iscritto nel registro degli indagati. Il nucleo di polizia tributaria della guardia di finanza di Milano ha redatto un «processo versable di costatazione» trasmesso alla procura nelle scorse settimane in vista della chiusura delle indagini. La...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.