closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Scuola

Amato e Profumo contestati a Pisa: “Quegli studenti non sono informati”

Martino, uno degli studenti colpiti durante la carica delle forze dell'ordine

Martino, uno degli studenti colpiti durante la carica delle forze dell'ordine

Hanno caricato tre volte per disperdere il presidio di un centinaio di studenti promosso dalle tre realtà del movimento studentesco di Pisa: il collettivo universitario autonomo, Tijuana Project e «Sinistra per». Sono stati due i ragazzi contusi, entrambi portati in ospedale da un'ambulanza. Guarda il video: http://youtu.be/4tL_mvNXxwI Gli agenti della celere in tenuta antisommossa erano schierati davanti all'ingresso principale della scuola superiore Sant'anna in piazza Santa Caterina, mentre all'interno proseguiva l'incontro dedicato all'«uguaglianza dei meritevoli». Un titolo programmatico perché auspica l'uguaglianza solo tra i meritevoli e non tra gli studenti che hanno il diritto ad accedere al sapere. Speaker ufficiali: Giuliano...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.