closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Kevin Spacey al manifesto: «Altro che Frank Underwood, la politica è bella»

Intervista. Sul set di «House of Cards» insieme a Kevin Spacey, ovvero Frank Underwood. La nuova stagione, in onda dal 16 marzo, sembra dialogare con la campagna elettorale americana

Il momento di gran lunga migliore dell’ultimo dibattito presidenziale repubblicano è avvenuto durante un break pubblicitario, quando lo schermo è stato riempito dallo spot elettorale di Frank Underwood, candidato virtualmente indistinguibile da quelli in piedi su palco del Venetian, salvo per il maggior carisma e la superiore qualità di produzione dello spot. Un’intervento situazionista quanto più adatto a una stagione che con la sovrapposizione di politica e spettacolo sembra fatta apposta per il presidente inventato da Beau Willimon e interpretato da Kevin Spacey. Anche nell’efferato mondo di House of Cards, infatti, è tempo di campagna elettorale che non a caso...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi