closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Lavoro

Almaviva, sette giorni per evitare i licenziamenti

Call center. Lunedì nuovo round del negoziato al ministero dello Sviluppo: deadline il 5 giugno. Tremila le procedure di uscita già avviate, cuffiette in sciopero. «Ispezioni» della Cgil si aggiungono a quelle del governo: norme anti-delocalizzazione non rispettate

Lunedì prossimo per i lavoratori di Almaviva ci sarà un nuovo sciopero, il terzo in rapida successione, contro l’annunciato licenziamento di 2.988 operatori a Palermo, Roma e Napoli. Nel pomeriggio è previsto un presidio davanti al ministero dello Sviluppo, dove in contemporanea si torneranno a riunire azienda, sindacati e governo, dopo la fumata nera di giovedì. Ieri i circa 8 mila addetti hanno incrociato le braccia: a Palermo c’è stato un sit-in davanti alla prefettura; un presidio a Roma in piazza Santi Apostoli, una delegazione è stata ricevuta a Palazzo Chigi dal sottosegretario Claudio De Vincenti. «Lavoratori e rappresentanze sindacali...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.