closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Lavoro

Almaviva, è «pax» renziana: revocati i licenziamenti

Call center. Il ministro Calenda convince l'azienda a ritirare le 3 mila procedure avviate e a «rilanciarsi nel mercato italiano». In 18 mesi, con solidarietà e cassa straordinaria, gli esuberi scenderanno a 1100. Le elezioni a breve, l'improvvisa fiducia in nuove commesse

I dipendenti Almaviva possono tirare un sospiro di sollievo

I dipendenti Almaviva possono tirare un sospiro di sollievo

Decisamente non si poteva arrivare al giorno delle elezioni con la bomba sociale di 3 mila licenziamenti, meglio anzi ribaltare il tavolo e potersi giocare, nel rush finale verso il 5 e il 19 giugno, il salvataggio di centinaia di famiglie: e così lo scatto risolutivo nella vertenza Almaviva, che due sere fa sembrava definitivamente incartata, con i lavoratori scesi in strada a occupare via Veneto, lo ha dato il nuovo ministro allo Sviluppo, Carlo Calenda, uno degli ultimi alfieri acquisiti alla scacchiera del premier Renzi. Secondo fonti del sindacato presenti alla trattativa che si è prolungata per tutta la...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.