closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias Domenica

All’insonne Alessandro VII dava fastidio il ticchettio…

A Milano, Museo Poldi Pezzoli, "La forma del Tempo", a cura di Lavinia Galli. I primi orologi meccanici datano alla fine del XIII secolo; l’Astrario, l’orologio astronomico inventato da Giovanni Dondi; gli «svegliatori» barocchi dei fratelli Campani... Quadranti dipinti da Maratti, Trevisani... E un capolavoro «notturno a proiezione»

Giuseppe Campani, Orologio notturno datato 1687, decorato da un Sogno di Giuseppe di Francesco Trevisani, collezione privata

Giuseppe Campani, Orologio notturno datato 1687, decorato da un Sogno di Giuseppe di Francesco Trevisani, collezione privata

Nel complesso passaggio tra medioevo ed età moderna l’ampliamento delle discipline matematiche avvenne attraverso la riscoperta dei testi classici. Cambiarono anche l’astrologia, la geometria, e ci si spinse verso un’analisi sempre più approfondita dello spazio e del tempo che mise in crisi i vecchi sistemi arrivando gradualmente, e non senza traumi, al metodo sperimentale. Tra le novità tecnologiche che accelerarono questo cammino verso la modernità si pensa comunemente al perfezionamento del cannocchiale, un mezzo che ampliava lo sguardo fuori dall’atmosfera terrestre, svelando di conseguenza molto sul nostro pianeta e il suo posto nel creato. L’orologio meccanico fu invece inventato alla...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.