closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
ExtraTerrestre

Allevamenti e pratiche agricole sostenibili, l’Italia è in ritardo

Clima. Nel Pnnr si favorisce l’agricoltura intensiva e non c’è spazio per il bio

Le occasioni perse e i ritardi dell’agricoltura italiana sono emersi in tutta la loro evidenza in questi mesi di preparazione del Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr) e definizione della Politica agricola comune (Pac ) per il periodo 2023-2027. Il modello di produzione e consumo che si è imposto in questi decenni, basato su agricoltura e allevamenti intensivi, pesticidi, fertilizzanti sintetici, sovvenzioni alle grandi aziende, ha impedito l’avvio della transizione ecologica che oggi viene invocata con drammatica urgenza. In questi anni non sono mancate da parte degli organismi europei le dichiarazioni a sostegno delle produzioni sostenibili, ma in campo...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.