closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

All’egemonia culturale della destra, non si risponde con la sinistra divisa

Sinistra. A Macerata commercianti e cittadini sono stati costretti a «difendersi» da manifestanti pacifici che parlavano dei valori traditi, di solidarietà uguaglianza, convivenza

Lidia Menapace alla manifestazione antifascista di Macerata dopo la strage tentata da un ex candidato della Lega

Lidia Menapace alla manifestazione antifascista di Macerata dopo la strage tentata da un ex candidato della Lega

C’è uno iato sempre più profondo tra le istanze di sinistra e le politiche, o i partiti, che le rappresentano. Una de-formazione in base al quale valori positivi (solidarietà, cooperazione, convivenza) si traducono, nella politica dei partiti, nel loro rovescio. Toccherebbe proprio alla politica rinforzare questi sentimenti anziché risaltarne il loro lato oscuro, ma così non è. Questo è successo, per esempio, ma non solo, a Macerata dove commercianti e cittadini sono stati costretti a «difendersi» da manifestanti pacifici che riproponevano proprio questi valori traditi C’è da chiedersi allora quale meccanismo interviene a livello di massa per trasformare questi sentimenti...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi