closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

«Alle prossime elezioni locali mai con il Pd»

«La primavera prossima si andrà al voto in molte importanti città. Occasione imperdibile per la costruzione di un’alternativa politica, morale e sociale al governo del Partito Nazione: in quasi tutte le realtà si sta lavorando in questa direzione. Chi parla di "eccezioni locali" sta sbagliando: non esistono un Pd nazionale "cattivo" e un Pd locale "buono" con cui invece si possono stringere alleanze. Si tratta ovunque dello stesso Pd e delle stesse politiche. Precarietà, nuove povertà, marginalità sociale, dramma abitativo: gli effetti di Jobs act, "buona" scuola, finanza fantasiosa (dopo quella creativa di Tremonti) si manifestano dolorosamente e con chiarezza...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi