closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

Allarme per i profughi bloccati alle frontiere

Balcani. La decisione di accogliere solo siriani, iracheni e afghani rischia di provocare una crisi umanitaria

Migliaia di migranti abbandonati lungo la rotta balcanica. La decisione presa nei giorni scorsi da Macedonia, Serbia, Croazia e Slovenia di far attraversare i propri confini soltanto a quanti provengono da Siria, Iraq e Afghanistan sta provocano una vera crisi umanitaria . A denunciarlo è stata ieri Oxfam, che chiede di riaprire subito le frontiere a tutte le persone provenienti dalla Grecia. «La decisione di accogliere solo siriani, afghani e iracheni - ha detto Sara Tesorieri, policy advisor di Oxfam per l'immigrazione in Europa - rischia di lasciare abbandonate e con un futuro incerto migliaia di persone che stanno cercando...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi