closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

«Allah loves equality» L’orgoglio Lgbt guarda oltre i confini

Roma. Decine di migliaia di persone sfilano in corteo al pride di Roma e in altre città italiane: «La mia libertà difende la tua»

«Allah loves equality» dice il cartello tenuto ben in alto da un giovane pachistano. Accanto a lui, nella stessa fila, alcuni ragazzi omosessuali della comunità ebraica romana sventolano bandiere arcobaleno con al centro la stella di David. A vederli sfilare assieme viene da pensare che questo gruppo di ragazzi potrebbe essere l’immagine giusta per racchiudere il Gaypride che ieri ha percorso le strade di Roma, seconda tappa di un’«onda» che si concluderà il 19 agosto dopo aver toccato 24 città italiane. «Corpi senza confine» è il titolo che gli organizzatori hanno voluto dare alla manifestazione. E non potrebbe essere più...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.