closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Alla riconquista di Tel Abyad

Reportage. Offensiva kurda (con i «ribelli» siriani e i raid della coalizione occidentale) contro l’Is. La città ha un alto valore strategico per riunificare i cantoni di Kobane e Jezira

Il confine turco-siriano

Il confine turco-siriano

«È iniziata l’offensiva. Ypg e Ypj si sono visti dai due lati del fronte». Sono le parole di gioia del comandante Raugin delle Ypj (Unità di protezione delle donne), le combattenti kurde che con il sostegno delle brigate unite Burkan al-Furat (Vulcano dell’Eufrate) stanno avanzando su Tel Abyad. La sconfitta dei miliziani dello Stato islamico (Is) nella città del Kurdistan siriano avrebbe una funzione strategica essenziale perché permetterebbe la riunificazione del cantone di Kobane con quello di Jezira, mentre si continua a combattere a ovest nel cantone di Efrine. Migliaia di kurdi stanno in queste ore tentando di attraversare il...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi