closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Alitalia, intanto pagano i lavoratori

Crisi inarrestabile. Raggiunto un preaccordo che chiede sacrifici "impropri" ai dipendenti, anche se il problema della compagnia non è il costo del lavoro. Adesso referendum dal 19 al 24 aprile, ma il ministro Calenda già avverte: il no costerebbe un miliardo. Usb: il piano industriale è fallimentare

Lavoratori Alitalia

Lavoratori Alitalia

«Credo che i lavoratori non faranno mancare il senso di responsabilità». Dopo la firma del «preaccordo» su Alitalia, l’auspicio della cislina Annamaria Furlan fa capire a chi toccherà saltare o nella padella, o sulla brace. I 12mila addetti dell'ex compagnia di bandiera dovranno votare, fra il 19 e il 24 aprile, su un progetto industriale nebuloso nelle prospettive e doloroso per i lavoratori. Rispetto ai 2.500 di cui l'azienda voleva fare a meno, il «verbale di confronto» certifica la cassa integrazione straordinaria a zero ore per 24 mesi per circa 980 addetti, da avviare poi con ogni probabilità alla Naspi;...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi