closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Lavoro

Alitalia in un vicolo cieco, se ne è accorto anche Giorgetti

Tempesta sui cieli. Nuova manifestazione sotto il Mise, il governo assicura gli stipendi entro Pasqua, pagati con i ristori Covid concessi dall'Ue. Ma saranno gli ultimi, così il ministro dello Sviluppo economico pensa a un "cambio di strategia". Tutta da progettare.

Lavoratori dei servizi a terra in piazza

Lavoratori dei servizi a terra in piazza

L'unica buona notizia per i circa 11mila addetti diretti di Alitalia, fra i quali oltre 6.800 sono già in cassa integrazione straordinaria, è che gli stipendi di marzo saranno pagati entro Pasqua. Così almeno ha assicurato il leghista Claudio Durigon, sottosegretario al Tesoro che ha ricevuto al Mef una delegazione sindacale, confederale e di base, in arrivo da via Molise. Qui centinaia di lavoratrici e lavoratori si erano dati appuntamento sotto le finestre del Mise, per contestare non solo i ritardi nei pagamenti ma l'intera strategia del governo Draghi sul presente, e soprattutto sul futuro, dell'ex compagnia di bandiera. In...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi