closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias Domenica

Alison la sensitiva e i suoi spiriti nei suburbi londinesi

«Al di là del nero» di Hilary Mantel, Fazi. Discariche, graffiti, demoni, fuggiaschi, immigrati e lady Diana: la «terra desolata» di un romanzo gotico e viscerale (con umorismo)

«Untitled #153», 1985

«Untitled #153», 1985

È il paesaggio, lo sfondo degradato dell’ampia fascia suburbana all’esterno del perimetro di Londra, che Hilary Mantel introduce subito al lettore di Al di là del nero (2005), il suo nono romanzo (traduzione di Giuseppina Oneto, Fazi, pp. 493, euro 19,00), scritto in una vena molto diversa, più personale (e ‘viscerale’), rispetto a Wolf Hall (2009, Fazi 2011) e Anna Bolena, una questione di famiglia (2012, Fazi 2013), i due romanzi storici – i primi di una trilogia in progress – sui tempi di Enrico VIII, ai quali Mantel deve il prestigioso riconoscimento di ben due Man Booker Prize. Al...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.