closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Alice Diop, un viaggio lungo la Rer cercando il senso di comunità

Intervista. Dagli Hlm alle zone residenziali, il treno traccia una mappa del mondo. Conversazione con la regista di «Nous»

Alice Diop

Alice Diop

Un uomo e un ragazzo aspettano in silenzio, gli occhi fermi sull’orizzonte della vegetazione tesi a ascoltare i rumori impercettibili: un calpestio d’erba, un sussulto improvviso, segni che rivelano il passaggio degli animali. Chi sono? Ismael vive in un furgone, la sera rientra e insieme a un amico accende il motore per riscaldarsi nell’aria gelata dell’inverno. È un migrante, vive in Francia da venticinque anni, fa il meccanico ma non ha documenti, e da quando è arrivato nemmeno una casa. Intorno a lui palazzoni anonimi, un piazzale che potrebbe essere ovunque in Europa. Dove siamo? Nous di Alice Diop comincia...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi