closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Alfano si agita per la legge elettorale

Sotto al 3% nei sondaggi, i rappresentanti di Alternativa popolare chiedono un vertice con il premier Gentiloni. Ottengono l'incontro, ma niente di più

Angelino Alfano

Angelino Alfano

Solo Angelino Alfano poteva vedere una «deriva a sinistra» del governo Gentiloni, e solo il ministro degli esteri può pensare di averla fermata con un incontro di un’ora e mezza a palazzo Chigi, ieri pomeriggio, tra il presidente del Consiglio e i capigruppo di Alternativa popolare Lupi e Bianconi. Al partitino di ex berlusconiani il prudente Gentiloni ha concesso un po’ di visibilità. «Vertice» di maggioranza e un po’ di attenzione dei giornalisti, come usava per affrontare i seri pericoli di crisi, salvo che non c’è alcun rischio e la pattuglia di Alfano è l’ultima a voler rischiare qualcosa. Ha...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi