closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Alfano: «Lampedusa, nel 2011, trasformata in disastro»

Nel 2011, il governo Berlusconi «scelse di trasformare Lampedusa in un disastro colossale, con un danno d’immagine forse non più rimediabile». A dirlo non è l’opposizione di allora, ma il ministro dell’Interno di oggi, Angelino Alfano, che nel 2011 era a capo del ministero di Giustizia. L’isola, ha ammesso candidamente il segretario di Ncd, «fu sottoposta ad una pressione totale per dimostrare che i migranti erano lì». A quei tempi, replica il forzista Maurizio Gasparri, vicepresidente del Senato, «dava giudizi diversi». Intanto il titolare del Viminale annuncia ufficialmente la fine di Mare Nostrum, l’operazione avviata poco più di un anno...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.