closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
1 ULTIM'ORA:
Politica

Alexis Tsipras: «Restituite alla città l’Angelo Mai Altrove»

La protesta. La solidarietà del leader di Syriza candidato per la sinistra europea alla presidenza della Commissione Ue per "L'Altra Europa con Tsipras": "Sconcertante l’accusa di associazione per delinquere alla comunità che anima questo centro di produzione culturale indipendente". Domani dalle 15 nel parco San Sebastiano alle Terme di Caracalla il concerto con gli Afterhours e moltissimi artisti

Alexis Tsipras

Alexis Tsipras

A poche ore dal concerto organizzato dall’Angelo Mai Altrove nel parco di San Sebastiano alle terme di Caracalla di Roma (inizio ore 15) per protestare contro la conferma del sequestro della struttura da parte della magistratura, giunge la solidarietà del leader greco di Syriza Alexis Tsipras, candidato per la sinistra Europea in Italia alla presidenza della Commissione Ue con la lista «Altra Europa con Tsipras».

«Esperienze come quelle dell’Angelo Mai, felicemente diffuse in tutte le città d’Europa, rappresentano la migliore risposta sociale e culturale che oggi si possa dare a questa crisi economica, tanto opprimente quanto deprivante – afferma Tsipras – ed è proprio per questa ragione che ritengo insensata e sconcertante l’accusa di associazione per delinquere che la magistratura romana rivolge alla comunità che anima e gestisce questo centro di produzione culturale indipendente». «Offrendo accoglienza, solidarietà e iniziative culturali – aggiunge Tsipras – le realtà comunitarie e autogestite tendono a sostituire le amministrazioni pubbliche, ormai impossibilitate a corrispondere ai bisogni sociali: andrebbero ringraziate, invece di subire sgomberi e sequestri, o la colpevole indifferenza della politica».

«Mi auguro che le accuse vengano presto derubricate – conclude il leader greco – e chiedo che l’Angelo Mai possa riprendere la sua preziosa attività di ricerca artistica e produzione culturale, apprezzate e riconosciute a livello nazionale e internazionale».

Oggi al concerto parteciperanno moltissimi artisti, tra i quali anche gli Afterhours.


La nostra rivoluzione.

In questi giorni di emergenza abbiamo deciso di abbassare il paywall rendendo il nostro sito aperto, gratuito e accessibile a tutti.
Non avremmo potuto farlo da soli: migliaia di lettori ogni giorno sostengono il manifesto acquistandolo in edicola o abbonandosi on line.

Oltre al giornale di oggi, stiamo lavorando anche a quello del futuro.

Nel 2021 compiremo i 50 anni in edicola e vogliamo far crescere insieme questo esperimento unico di informazione libera, critica e autofinanziata dai lettori.

Vogliamo un sito grande, che rispetti la privacy e metta al centro i lettori. Un sito coinvolgente e partecipato, dove sia possibile informarsi liberamente e “formarsi” come comunità.

Vuoi partecipare alla costruzione del nuovo manifesto?

ACQUISTA L’ABBONAMENTO DIGITALE SPECIALE
3 SETTIMANE A 10 €

entrerai nella “comunità dei lettori” che lavoreranno con noi per disegnare il giornale del futuro

ABBONATI
Scegli una diversa formula di abbonamento | Scopri la campagna