closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

Alex forza il blocco Migranti prigionieri a Lampedusa

Terrificante. La nave arriva nel molo dell’isola ma Salvini vieta lo sbarco ai naufraghi. E intanto la Alan Kurdi aspetta al largo

«Nessuna autorizzazione a scendere. Piuttosto li porto all’ambasciata tedesca in autobus». Sono le otto di sera e Matteo Salvini si affaccia su facebook per la solita diretta. Da almeno tre ore nel porto di Lampedusa 46 migranti aspettano sul veliero Alex di poter finalmente mettere piede a terra. Nel pomeriggio la nave della piattaforma Mediterranea ha deciso di forzare il divieto imposto dal ministro dell’Interno e di entrare nelle acque territoriali italiane puntando dritta verso il molo della piccola isola siciliana. Una decisione presa dal capitano della nave e dal capomissione, il deputato di Leu Erasmo Palazzotto, perché la situazione...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.