closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
L'Ultima

Spagna, #Alertafeminista contro gli stupratori: «Siamo qui ad aspettarvi»

Spagna. Un tribunale spagnolo scarcera 5 stupratori: «Non fu violenza ma abuso». La risposta delle donne è immediata: #alertafeminista in ogni città contro il «machismo istituzionale». In 24 ore una petizione online, per richiedere il prolungamento della carcerazione preventiva, è stata firmata da oltre un milione di persone

Nella foto un momento delle manifestazioni delle donne spagnole a Madrid ad aprile 2018

Nella foto un momento delle manifestazioni delle donne spagnole a Madrid ad aprile 2018

Stuprare una donna non è poi così grave. Se l’hanno già fatto una volta, perché mai dovrebbero rifarlo? Non sono proprio queste le motivazioni che hanno spinto i giudici del tribunale di Navarra - Spagna, Europa, 21esimo secolo - a concedere la libertà provvisoria ai 5 stupratori di Pamplona, a quei bravi ragazzi de «La Manada» (il branco), ma quasi. IN FONDO IL GUARDIA CIVIL, un poliziotto militare, e i suoi quattro amici erano stati accusati di abuso e non di violenza sessuale nei confronti di una diciassettenne. I video dello stupro, le conversazioni nella chat di Whatsapp per organizzarlo...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.