closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

Aldo Moro, un reale disvelamento

Tra passato e presente. La nuova edizione di «Un affare di Stato» di Andrea Colombo, per Cairo. Una ricostruzione puntuale dei fatti che smonta i cliché ricorrenti della «macchina dei sospetti»

Un’immagine inedita del presidente della Democrazia Cristiana, Aldo Moro

Un’immagine inedita del presidente della Democrazia Cristiana, Aldo Moro

Il quarantennale del sequestro e omicidio di Aldo Moro sembra segnato dalle mancate occasioni di riflessione sulla figura di Moro, sul ruolo di Dc e Pci, sul periodo segnato da crisi economica che segnò l’avvio di una feroce ristrutturazione. Come un treno che si porta le rotaie verso casa, la macchina dei luoghi comuni oscilla fra complottismi di una certa storiografia tipo Flamigni, riscritture agiografiche della storia brigatista per omissioni, cancellazioni e qualche franca bugia, ed esaltazioni del «grande statista» che non fu né grande né statista. Ricostruzioni concordi nella ripartizione dei rispettivi monopoli: del diritto e della ragione, impugnato...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi