closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Lavoro

Aldo Milani (S. I. Cobas): «Adil Belakhdim, una tragedia inaccettabile. Ora unire le forze»

Intervista. Aldo Milani, coordinatore nazionale del S.I. Cobas: «Non è scontro tra lavoratori, né un incidente, ma è un conflitto contro lo sfruttamento. Nella pandemia l’e-commerce è diventato un settore trainante e ciò ha imposto l’aumento dei ritmi di lavoro. E si cerca di smantellare i diritti conquistati dai facchini». Oggi manifestazione nazionale a Roma. E si discute di uno sciopero nazionale tra i sindacati di base

Aldo Milani (S.I.Cobas)

Aldo Milani (S.I.Cobas)

Le cariche alla FedEx-Tnt a Piacenza, i raid contro i lavoratori a San Giuliano e Lodi, passando dalla Texprint, ieri l’omicidio di Adil Belakhdim. Aldo Milani, coordinatore nazionale di S.I. Cobas, cosa sta succedendo? Quello in atto non è scontro tra lavoratori, né quello di ieri a Biandrate è un incidente come inizialmente si è letto ieri su internet. È uno scontro tra chi cerca di difendere i diritti conquistati nella logistica e chi vuole usare la forza lavoro sfruttandola in un settore dove sono stati siglati contratti e accordi di secondo livelli, dove siamo riusciti ad ottenere importanti miglioramenti...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.