closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
ExtraTerrestre

Alberi, depuratori d’aria

Un grande igienista del passato, Vincenzo De Giaxa (1848-1928), scriveva all'inizio del Novecento: «Con il destinare una parte della superficie stradale a giardino o ad aiuole, precedenti le case che prospettano sui due lati delle vie, con l'alberare queste e con il situarvi strisce di giardini, indi con le piazze-giardino e con i vari giardini e parchi pubblici, si crea il verde sanitario della città, cui oggi si ascrive il meritato interesse dell'igiene urbana e anche dell'estetica». Queste parole risultano ancora più importanti oggi, alla luce dei progressi delle conoscenze sull’inquinamento atmosferico urbano. La città è un ecosistema, un organismo...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi