closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

Alatri, se un piccolo paese si fa metropoli

Alatri, il corteo silenzioso in ricordo di Emanuele Morganti

Alatri, il corteo silenzioso in ricordo di Emanuele Morganti

Cosa c’è di così drammaticamente ripugnante nell’assassinio del ragazzo ventenne di Alatri davanti una discoteca? Questa volta non si tratta dell’ennesimo caso di femminicidio cui la cronaca nera ci ha (ahimé!) «abituati». La vittima è un uomo, anzi un poco più di adolescente che ha avuto il torto (se così si può chiamare) di reagire a qualche strattone, a qualche sopruso davanti (la motivazione originaria non è ancora chiara) il bancone del bar della discoteca, mentre era in compagnia della sua ragazza. La disputa o l’offesa che sia, sarebbe dovuta concludersi al più con qualche spintonata e invece c’è stato...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi