closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Al tavolo esercizi di stile sulle riforme

Il programma. Italia viva propone la commissione bicamerale, può servire a tenere le modifiche istituzionali a bagnomaria fino alla fine della legislatura. Intanto sulla legge elettorale si fa strada la proporzionale con preferenze e soglia più bassa. Mentre sulla giustizia la soluzione sta tutta nella sostituzione di Bonafede

La camera dei deputati

La camera dei deputati

Si riparte da un buco nell’acqua. Nel tentativo (non si sa ancora quanto condiviso) di gettare le basi per il Conte tre, i rappresentanti della maggioranza al tavolo del programma hanno ripreso in mano il lavoro fatto a inizio dicembre dai quattro partiti giallorossi. Lavoro sui temi economici, sulle riforme istituzionali e sulla giustizia che però non aveva portato ad altro che a una presa d’atto di posizioni inconciliabili. Tanto che il 3 dicembre scorso il Pd rivolse un pubblico appello a Conte perché si facesse carico delle mediazioni necessarie. Cosa che il presidente del Consiglio non ha fatto e...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi