closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Al-Sisi «celebra» Tahrir arrestando chi la ricorda

Egitto. Giorno libero per i lavoratori, ma la vera natura del regime si palesa con la detenzione del regista autore di un video sulla rivoluzione e con l'estensione dello stato di emergenza

Il presidente egiziano Abdel Fattah al-Sisi

Il presidente egiziano Abdel Fattah al-Sisi

Il Cairo «celebra» i dieci anni dalla rivoluzione che cacciò Hosni Mubarak a modo suo. Prima il premier Madbouly ha dato il giorno libero (pagato) a tutti i dipendenti pubblici e privati, poi il governo si è ricordato di essere figlio diretto del regime che gli egiziani tentarono invano di smantellare nel 2011: domenica sera ha arrestato il fumettista e regista di film d’animazione Ashraf Hamdi, dopo la realizzazione di un video per i dieci anni da piazza Tahrir. Il protagonista, con i piedi su due camion come la famosa pubblicità con Van Damme, parla del silenzio che gli è...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.