closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Al Sinodo il dibattito è green, ma i nodi sono altrove

Attese per sabato le conclusioni dei 185 padri sinodali. Svelata la bozza (segreta) del documento finale. Sull'Amazzonia e i popoli indigeni sono gli integralisti cattolici dissentono. E le statuette di «Pachamama» finiscono nel Tevere

La definizione di un vero e proprio «peccato ecologico» contro l’ambiente, l’ammissione di uno specifico «rito amazzonico» per inculturare la fede cattolica nel mondo indigeno, la creazione di un Osservatorio ecclesiale internazionale per i diritti umani e l’Amazzonia. Non si è ancora concluso il Sinodo speciale dei vescovi per la regione panamazzonica, cominciato lo scorso 6 ottobre e in corso in Vaticano fino a domenica 27, ma potrebbero essere questi alcuni dei punti forti (le «proposizioni») del documento finale, la cui bozza (segreta) è stata presentata ieri mattina in assemblea dal cardinale brasiliano Claudio Hummes, relatore generale del Sinodo e...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.