closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Al Qaeda sconfitta si ritira da Arsal ma Trump attacca Hezbollah

Libano/Siria. Sconfitti da Hezbollah lungo la frontiera tra Libano e Siria i miliziani di al Nusra, braccio siriano di al Qaeda, responsabili di attentati a Beirut e di attacchi armati, si ritirano verso Idlib. Per l'Amministrazione Usa invece i terroristi sono i guerriglieri sciiti

«Siamo giunti qui da Homs. Trentadue autobus per ora. Al più presto caricheremo gli armati e le loro famiglie e ci dirigeremo verso Idlib», raccontava ieri un autista a un giornalista del portale almasdarnews.com giunto nell'altopiano di Arsal per documentare l'inizio della seconda fase dell'accordo di cessate il fuoco tra il movimento sciita libanese Hezbollah e i qaedisti di Hay'at Tahrir al Sham (Hts), l'ex Fronte al Nusra. Dopo lo scambio di prigionieri e di corpi di combattenti caduti, ora migliaia di miliziani abbandonano una fascia strategica di territorio – tra la Valle della Bekaa libanese e il Qalamoun siriano...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.