closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Al pranzo di famiglia le contraddizioni della società marocchina

Cannes 71. Al Certain regard «Sofia», il bell'esordio di Meryem Benm'Barek

Sara Elmhandi e Hamza Khafif

Sara Elmhandi e Hamza Khafif

«Non volevo fare un film che parlasse della condizione della donna in Marocco solamente in quanto vittima del patriarcato sociale. Perché non credo si possa parlare del ruolo della donna nella società senza parlare della società medesima: il ruolo della donna è stabilito sulla base di un contesto socioeconomico», dice Meryem Benm’ Barek sulle note di produzione di Sofia, il suo affascinante film d’esordio, presentato nella sezione Un Certain Regard. Compatto, veloce, ricco di dosati colpi di scena e di una volontà continua di sovvertire gli stereotipi scavando nelle ragioni dei personaggi, Sofia inizia intorno al tavolo da pranzo di...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.