closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Al Nusra attacca Hezbollah: «Si vuole destabilizzare l’asse sciita»

Libano. Intervista all'analista Dana dopo l'assalto alle basi del Partito di Dio da parte del gruppo qaedista: «Anche l'Isis è già presente in Libano e porta avanti l'agenda sunnita»

Il leader di Hezbollah, Nasrallah

Il leader di Hezbollah, Nasrallah

La guerra civile siriana e l’avanzata dei gruppi di ispirazione qaedista minacciano da anni la fragile stabilità politica del Libano. Da sempre influenzato dal vicino regime di Damasco, mai come negli ultimi quattro anni di conflitto il paese dei Cedri ha pagato il prezzo di un pericoloso contagio settario. Poco tempo è passato dal massacro di Arsal, nell’agosto scorso: centinaia di miliziani del Fronte al-Nusra, formazione qaedista di opposizione al presidente Assad, entrarono nella città libanese, uccisero 42 civili e 17 soldati e catturarono una trentina di poliziotti e militari. Domenica un nuovo attacco ha avuto come teatro la valle...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.