closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Al mercato delle armi il Golfo compra, Israele testa e vende

Guerre future. Il rapporto dello Stockholm International Peace Research Institute (Sipri) riferisce di un eccezionale aumento dell'importazioni di armi di ogni genere da parte di alcuni paesi arabi e di tre industrie belliche israeliane tra i leader mondiali del settore

Il premier israeliano Netanyahu osserva una batteria Iron Dome

Il premier israeliano Netanyahu osserva una batteria Iron Dome

Le vendite di armi si assestano in varie regioni del mondo ma vanno sempre più forte in Medio Oriente dove sono aumentate del 25% negli ultimi quattro anni. E le esportazioni israeliane, pur rappresentando «solo» il 3% del totale globale tra il 2016 e il 2020, sono cresciute del 59% negli ultimi cinque anni. Inoltre tre giganti delle industrie militari dello Stato ebraico - Elbit Systems, IAI e Rafael Advanced Defense Systems – sono tra i leader mondiali del settore. Arabia Saudita, Qatar ed Egitto guidano la classifica dei paesi arabi che hanno aumentato l’importazione di aerei da combattimento, carri...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi