closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Ai ferri corti con Madrid sulla questione saharawi

Marocco/Spagna. Caso Ghali, replica della Rasd alle «paradossali» accuse di Rabat sui diritti umani

Da quando il presidente della Repubblica araba saharawi democratica (Rasd) e segretario generale del Fronte Polisario, Brahim Ghali, ha messo piede in Spagna, i rapporti tra Madrid e Rabat sono diventati tesi. Al suo arrivo lo scorso 26 aprile all’ospedale di Logroño, dove ricoverato per complicanze da Covid-19, il Marocco aveva subito convocato l'ambasciatore spagnolo a Rabat per esprimere la sua «esasperazione», minacciando «dure ritorsioni». Minacce che si sono concretizzate con l’"invasione" di quasi 8 mila migranti marocchini, senza che la gendarmeria marocchina facesse nulla per ostacolarli. Le accuse sulle connivenze tra governo spagnolo e Polisario sono legate, inoltre, ai...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi