closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
ExtraTerrestre

Agroecologia, la sfida bio al pesticida

Alternative. Contro il dilagare dei veleni che inquinano l’agricoltura con gravi danni per la salute è necessario intraprendere nuove pratiche agronomiche

Intraprendere nuove pratiche agronomiche è diventata una necessità per fermare i pesticidi, la più numerosa categoria di sostanze chimiche usate in agricoltura. Si tratta di un campionario di prodotti che, in base allo scopo che si prefiggono, vengono distinti in erbicidi(o diserbanti), insetticidi, acaricidi, fungicidi(o anticrittogamici), nematocidi(o vermicidi), etc. Sul mercato italiano viene commercializzato un migliaio di prodotti per uso agricolo che rientrano nella categoria dei pesticidi, con 350 molecole attive. L’Italia detiene il triste primato nell’impiego di pesticidi in agricoltura. I dati ISTAT indicano in 140 milioni di kg la quantità venduta nel 2015 nel nostro paese. Rapportando questo...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi