closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Agli accordi libici solo ritocchi. Venti parlamentari dicono no

Memoria corta. Di Maio annuncia «miglioramenti» sui lager, ma decide il governo. Il Pd pasticcia in aula. L'appello: l’Italia sospenda il supporto alla Guardia costiera e alla gestione dei centri di detenzione. Si apra un negoziato su un piano di evacuazione umanitaria

La nave Open Arms

La nave Open Arms

Il governo «sta lavorando per modificare in meglio il Memorandum d’intesa tra Libia e Italia», «in particolare nella parte riguardante le condizioni dei Centri di detenzione». Risponde così il ministro degli esteri Luigi Di Maio al question time della Camera. E così pensa di aver replicato a tutte le obiezioni che in queste ore crescono nella stessa maggioranza, fin dentro al suo partito, almeno nell’area di Roberto Fico (almeno a parole). A PRESENTARE L’INTERROGAZIONE è il Pd. Inizia Laura Boldrini, fresca di passaggio al gruppo dei dem a nome del quale chiede «profonde modifiche all’accordo» perché «rapporti Onu e inchieste...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.