closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias Domenica

Agguato agli ideali di un kibbutz

Narrativa israeliana. L'esordio al romanzo di Amos Oz: "Altrove forse". Protagonista è il confine, una faglia nella geografia e nell’esistenza. Ma il tradimento è pronto dietro l’angolo

Mezudat Ram, un immaginario kibbutz all’estremità nord-orientale di Israele, in fondo a una valle stretta e profonda, a ridosso del confine siriano. Anni imprecisati tra i cinquanta e i sessanta del Novecento. Un piccolo villaggio lontano dai grossi centri, dove, da almeno tre decenni, la vita sembra scorrere sui binari della normalità. Il ritmo è scandito da una rigida divisione del lavoro, ogni mansione distribuita tra coloni di origine tedesca o russa: chi coltiva, chi alleva, chi irriga, chi manovra il tosaerba. Chi fa la guardia alla vasca dei pesci, chi smista i prodotti verso Gerusalemme e Tel Aviv, chi...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.