closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Agenzia antifrode Ue, a Kessler (Pd) tolta l’immunità

Scandalo Olaf. Dal punto di vista politico il «caso» equivale a un attacco frontale a Renzi: il ministro Orlando ha già dovuto preoccuparsene durante il summit dei guardasigilli Bruxelles

Giovanni Kessler

Giovanni Kessler

Da almeno un paio d’anni era un «caso aperto» ai vertici dell’Unione europea. E ieri è finalmente arrivata la conferma del portavoce della Commissione Ue Margaritis Schinas. Giovanni Kessler (magistrato, ex deputato Ds e presidente Pd della Provincia di Trento) è stato «sollevato parzialmente» dell’immunità: da direttore dell'Olaf, l’Agenzia antifrode dell'Ue, potrebbe così ritrovarsi «imputato» di fronte al pm che in Belgio ha aperto un fascicolo sulla vicenda culminata nel 2012 con le dimissioni dell’allora commissario europeo alla salute, il maltese John Delli. La decisione è stata assunta nella riunione della Commissione Ue del 2 marzo, come aveva anticipato Alexandros...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.