closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Affonda barcone al largo della Tunisia, morti 41 migranti

Migranti. L’ennesimo naufragio nel giorno della visita in Italia dell’Alto commissario delle Nazioni unite per i rifugiati Filippo Grandi

Ancora morti. Vite spezzate dal mare in tempesta, il barcone che incamera acqua, uomini e donne annegati. Quarantuno cadaveri. Galleggiavano, quando l’equipaggio di due pescherecci e i guardacoste tunisini li hanno recuperati. Non si sa se altri siano finiti negli abissi. Tre soltanto i superstiti di questo naufragio, avvenuto al largo di Sidi Mansour: due donne e un uomo. Sono africani, Guinea e Costa D’Avorio, i paesi d’origine. I magistrati di Tunisi hanno aperto un’inchiesta. Il barcone che si è capovolto era diretto in Italia, i corpi recuperati sono stati trasferiti nell'obitorio dell'ospedale Habib Bourguiba, a Sfax. I dati aggiornati...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi