closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

Adesso le mamme del Pd sono di «razza»

Tanto varrebbe che il Pd firmasse direttamente una convenzione: a modico prezzo ogni dichiarazione usufruirà automaticamente delle scuse accluse. Un giorno è il consigliere comunale che invita a prendere meglio la mira casomai alle forze dell'ordine capitasse a tiro un nuovo Carlo Giuliani, quello dopo la responsabile nazionale del Dipartimento animali che disserta sulla necessità di difendere «la continuità della nostra razza», confondendo l'italica stirpe con una specie bovina. Arrivano puntuali e a stretto giro le scuse: l'uno non voleva invitare all'omicidio, la seconda non tirava a rieditare la mai dimentica Difesa della Razza. Hanno ragione. Quello che hanno detto...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.