closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

Addio al non-ortodosso Leo Panitch

Il ricordo. Ha svolto un importantissimo ruolo nell’aiutare a costruire la nuova vitalissima sinistra americana

Leo Panitch

Leo Panitch

So che pochi in Italia lo hanno conosciuto causa la pluralità linguistica che è certo ricchezza culturale ma anche maledetto impedimento alla comunicazione internazionale. E tuttavia voglio ugualmente ricordarlo su questo giornale di cui lui conosceva bene la storia e anche non pochi scritti nostri tradotti in inglese (ricordatevi che le «Tesi per il Comunismo» pubblicate dalla rivista Il Manifesto nel 1970 furono pubblicate persino in Giappone). È ieri notte che scorrendo come sempre il computer prima di andare a dormire ho trovato la mia mail improvvisamente affollata di messaggi addolorati provenienti da tutte le parti del mondo, con cui...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi