closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

Addio a Vinicio, il ferroviere che «cercava ancora»

Un altro nostro storico compagno se ne è andato: Vinicio D’Agostini. Aveva 71 anni e la sua vita, dai 17 anni in poi, l’aveva passata a Torino. Ma era nato nel Friuli, come tanti operai torinesi, figli dell’ondata di immigrazione da quella regione. Il primo lavoro Vinicio l’aveva trovato in una pasticceria della città, ma presto era riuscito ad entrare alle Ferrovie dello stato, come operaio. E come tanti era diventato comunista: iscritto prima alla Fgci, poi al Pci. E fu però fra i primissimi aderenti a Il Manifesto, già nel ’69, poi segretario della mitica sezione del Lingotto del...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.