closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

Addio a Luigi Blasucci, nel Novecento delle sue «nuove stanze»

RITRATTI. Se ne va il grande e raffinato critico letterario, lettore ineguagliabile di Dante, Ariosto, Montale e Leopardi. Poche settimane fa aveva licenziato per la stampa il secondo e ultimo volume del suo commento ai «Canti» (il primo volume per Guanda due anni fa). È stato il lavoro di una vita

Un’immagine da una recente intervista televisiva di Luigi Blasucci

Un’immagine da una recente intervista televisiva di Luigi Blasucci

Luigi Blasucci era l’ultimo grande della critica letteraria italiana del Novecento. Si è spento ieri a Pisa, dove ha insegnato prima nei licei, poi all’Università, infine alla Scuola Normale. Era nato in Puglia, a Altamura, nel 1924, in una famiglia di estrazione socio-culturale umilissima; uomo di invidiata bellezza e impeccabile eleganza, aveva nel suo habitus intellettuale, non meno che nei modi e nel portamento, una sprezzatura aristocratica. Non leggeva mai per dovere professionale; studiava solo gli autori che più amava, e di cui conosceva a memoria migliaia di versi: Dante, Ariosto e Montale, oltre ovviamente a Leopardi, di cui era...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.