closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Lavoro

Ad Aferpi si rinnova la gestione straordinaria

Acciaio spezzato. Il Mise avverte Rebrab: gli impegni presi vanno mantenuti. In parallelo avvia la proroga di due anni del "periodo di sorveglianza", a salvaguardia dei 2.200 addetti diretti delle Acciaierie. Verso un tavolo fra sindacati e ministero del lavoro per i 2.000 lavoratori dell'indotto.

La Rsu delle Acciaierie

La Rsu delle Acciaierie

In Aferpi i soldi arrivano con il contagocce. Così, al termine dell'ennesimo incontro al Mise, il ministro Calenda ha annunciato che invierà all'azienda dell'algerino Issad Rebrab una lettera di “messa in mora”, per adempiere agli impegni presi. Al tempo stesso il ministero dello sviluppo economico ha messo in cantiere una proroga di due anni del periodo di sorveglianza, in altre parole della gestione straordinaria secondo la legge Marzano, che è attualmente in corso fino al 30 giugno. Quest'ultimo è un passaggio essenziale per evitare la possibilità dei licenziamenti dei 2.200 addetti diretti delle Acciaierie di Piombino, assunti due anni fa...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.