closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Aceti: «La sanità si può rilanciare: basta guardare alle regioni virtuose»

Il coordinatore del Tribunale per i diritti del malato. L'Emilia Romagna ha accorciato le liste d'attesa, altre quattro regioni si stanno impegnando. Ma tutte le altre, e il ministero, sono ancora indietro. Eliminare il superticket? Le risorse si possono trovare nello stesso servizio pubblico

Tonino Aceti, coordinatore nazionale del Tribunale per i diritti del malato - Cittadinanzattiva

Tonino Aceti, coordinatore nazionale del Tribunale per i diritti del malato - Cittadinanzattiva

«Segnalerei prima di tutto un dato tra quelli che ho letto nel Rapporto Censis-Rbm: quasi due cittadini su tre si dicono soddisfatti del sistema sanitario nazionale, percentuale che sale all’80% nel Nord, dove il Ssn è più efficiente. Questo ci indica che per gli italiani la sanità è un valore: che dobbiamo rafforzarla, rilanciarla». Per Tonino Aceti, coordinatore nazionale del Tribunale per i diritti del malato - Cittadinanzattiva, «le inefficienze si possono ridurre ed eliminare investendo risorse, e non disinvestendo, per evitare che il numero delle persone che sceglie di non curarsi salga ancora di più. Dobbiamo perseguire tre valori:...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.