closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Accorinti ci riprova: «Contro di noi, mafia massoni e clientele»

Intervista. Il sindaco pacifista si ripresenta con l’appoggio di tre liste civiche «Abbiamo risanato i conti, potenziato i bus e la differenziata»

Renato Accorinti

Renato Accorinti

«Secondo me, per l’approccio che ho avuto io in tre minuti con De Cola, e io ho esperienza con i politici, non è gente influenzabile dalla vecchia casta». Sergio De Cola è l’assessore all’Urbanistica nel comune di Messina, uomo di Renato Accorinti, il sindaco «no Ponte» che alla cravatta nelle cerimonie istituzionali ha sempre preferito le magliette con la scritta «free Tibet» e «We welcome migrants, we are all migrants». A parlare è Enzo Romeo, presunto esponente del clan Santapaola, a Messina. Gli investigatori trascrivono la frase intercettata, nell'ambito dell’inchiesta «Beta», mentre Romeo parla di un affare col suo socio...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.