closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias

Accommodations

Biennale architettura. L’Arabia Saudita e la sua tradizione di quarantena

L’Arabia Saudita ha una lunga esperienza di segregazione e quarantena, principalmente a causa del pellegrinaggio annuale dei musulmani nella città santa della Mecca. A titolo di esempio, nel 1956 a sud di Jeddah venne inaugurata, dopo cinque anni di lavori, una stazione di quarantena destinata ai pellegrini musulmani in entrata nel Regno: recintata, includeva 150 costruzioni separate l’una dall’altra, collegate al vecchio porto attraverso una strada privata. I sauditi non sono stati i soli ad avere agito con queste modalità. Lungo le coste del Mar Rosso vi sono infatti isole che nei secoli hanno esercitato la funzione di stazioni di...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.