closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Accolta la domanda di estradizione per l’attivista No tav

Ha sollevato indignazione in Val di Susa la decisione della Corte di Appello di Torino, che ha accolto la domanda di estradizione presentata dalla Francia nei confronti di Emilio Scalzo. L'attivista No Tav e No Border, ora ai domiciliari, è stato arrestato lo scorso 15 settembre a Bussoleno su richiesta dell'autorità giudiziaria transalpina con l'accusa di aver percosso un gendarme durante una manifestazione oltre il confine. I legali di Scalzo, 66 anni, hanno annunciato che ricorreranno in Cassazione con l’obiettivo di far revocare il provvedimento. «Ci sembra veramente assurdo – sottolinea il movimento No Tav – che Francia e Italia...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.